Domare la chioma dopo l' estate.


domare la chioma dopo l' estate

Se le vacanze sono ormai un ricordo lontanissimo, ci sono i nostri capelli, secchi e sfibrati, a ricordarci le giornate al mare o in piscina. Doppie punte, capelli crespi e indomabili, biondo che tende al giallo, castano che tende all’ arancione e chi più ne ha più ne metta. Vediamo allora come domare la chioma dopo l’ estate, in 4 semplici passi e senza dover ricorrere a misure estreme.

1 DETERGERE CON DELICATEZZA

Le parole d’ ordine per riparare i danni di cloro, sole e salsedine sono delicatezza e nutrimento!

Se già di norma sarebbe meglio evitare shampoo con sls/sles che appesantiscono e stressano il capello,  in questo momento non considerateli proprio. Preferite shampoo delicati e poco schiumogeni che rispettano le normali funzioni del capello e ricordate: esagerare con la quantità di prodotto non vi restituirà capelli sani più in fretta. Anzi, dal momento che il fusto del capello è già compromesso, ricorrere ad eccessive quantità di shampoo o usare con frenesia balsamo, oli e maschere in un colpo solo, avrà effetto contrario.

Alla delicatezza aggiungete principi attivi idratanti ed emollienti e sostanze in grado di favorire lucidità e pettinabilità. Ad esempio olio di argan, aloe, glicerina, avena e camomilla.

Prendetevi qualche minuto per massaggiare con cura capelli e cuoio capelluto.

2 USARE SEMPRE IL BALSAMO ADATTO

Lo so, quando troviamo un prodotto per capelli che ci piace è difficile cambiarlo. Ma non è detto che in quel dato momento sia il prodotto più adatto alla nostra chioma. Per prima cosa dunque è fondamentale capire di che cosa ha bisogno il nostro capello e scegliere il balsamo più adatto tenendo anche conto di lunghezza, tipo e volume del capello stesso.

Come di consueto distribuite e massaggiate solo sulle lunghezze (non sulle radici!) senza abusare della quantità. Se avete capelli lunghi o ricci è sufficiente l’ equivalente di un cucchiaio, se invece avete i capelli corti o particolarmente sottili basterà un cucchiaino. Se avete i capelli grassi non rinunciateci come fanno in molti, piuttosto sceglietene uno consono, con estratti di tea tree o ortica.

Oltre al classico balsamo, che va lasciato in posa almeno 3/5 minuti e poi sciacquato abbondantemente per non lasciare residui e appesantire il capello, in commercio ci sono ormai anche tante formule spray, efficaci pur essendo estremamente leggere.

Anche per il balsamo si ad olio di cocco e argan che idratano e ammorbidiscono, al pantenolo che rinforza e a tutte quelle sostanze naturali antistatiche.

domare la chioma dopo l' estate

3 SETTIMANALMENTE FARE UNA MASCHERA

Il trattamento d’ urto lo potete fare una volta a settimana aggiungendo a shampoo e balsamo anche una maschera con funzioni idratanti ed emollienti. Immancabile è il burro di karitè ricco di acidi grassi essenziali, vitamina A e vitamina E che agendo in profondità nutre intensamente il capello, mentre invece per un’ azione filmogena e ammorbidente scegliete prodotti con olio di argan, olio di jojoba, miele, olio di germe di grano o papaya.

Per amplificare i risultati, dopo aver applicato la maschera sui capelli lasciatela agire per 10 minuti indossando una cuffia da doccia o coprendo la chioma con della pellicola trasparente e metteteci sopra un asciugamano bagnato nell’ acqua calda. Alla fine sciacquate abbondantemente.

4 EVITARE UNO STYLING AD ALTO IMPATTO

Prodotti per lo styling a base alcolica ma anche piastra lisciante, ferro e phon alla massima temperatura stressano il capello e contribuiscono alla rottura. Scegliete dunque ancora una volta prodotti delicati e preferite per lo styling spazzola e phon a temperatura media o bassa.

Con costanza e low budget, nel giro di un mese dovreste vedere la vostra bella chioma decisamente più sana e luminosa. Naturalmente salvo situazioni estreme...

Domare la chioma dopo l' estate non è poi così difficile, non trovate? Si tratta solo di porre maggiore attenzione a quella che dovrebbe essere la normale haircare routine.

----------

I PRODOTTI A.KOMOREBI NATURE CONSIGLIATI:
POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE:

Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione