Come mantenere la tintarella anche dopo le vacanze?


tintarella

10 trucchi semplici ed efficaci che aiutano l' abbronzatura.

Torno dopo tanto tempo a scrivere sul blog con quella che mi auguro essere una nuova definitiva programmazione, che prevede l’ uscita di un nuovo articolo ogni martedì (ad eccezione di questa settimana). Purtroppo le mie mille idee sono difficili da realizzare in totale autonomia quindi al momento mi devo accontentare di questa pubblicazione. Ma bando alle ciance... l' abbronzatura ha i minuti contati, non perdiamo tempo!

Le vacanze sono ormai un ricordo lontano e non solo si è abbattuti per il ritorno alla solita routine ma anche perché in men che non si dica la tanto agognata tintarella sparisce! Come fare allora per cercare di prolungarla il più possibile?

Ecco 10  consigli e trucchetti utili, per mantenere un colorito sano e dorato anche al rientro a scuola o a lavoro:

1. Mantenere idratata la pelle

Sembrerà banale dirlo ma è l’elemento fondamentale. Anzi, proprio perché lunghe esposizioni al sole tendono a seccarla, è preferibile raddoppiare la normale dose di crema corpo. Dunque se generalmente siete abituati ad applicarla solo la sera dopo la doccia, nel primo periodo post-vacanze raddoppiate mettendola anche al mattino (o se necessario più volte al giorno). Questo vi permetterà di mantenere il giusto equilibrio di idratazione per tutta la giornata, evitando secchezza e screpolature. In questa fase, i vostri maggiori alleati saranno burro corpo e oli, per le loro proprietà altamente nutrienti.

Se rimanete tante ore in un ambiente con aria condizionata, che sappiamo essere deleteria per l’ abbronzatura, possono aiutare anche un’acqua spray per il viso/corpo o un’ acqua termale, da spruzzare specie nelle parti del corpo maggiormente esposte, più volte nel corso della giornata. Al contrario invece, se passate tante ore all’ aperto, continuate ad usare la crema solare.

2. Fare docce fredde

La doccia con l’ acqua troppo calda tende a seccare la pelle, inevitabilmente già provata anche dal sole. In questo periodo è dunque preferibile non esagerare con la temperatura dell' acqua e ancor di più evitare i bagni se sono caldi. Una doccia fredda sarebbe l’ideale ma se come me siete "team ustione", anche tiepida può andar bene.

3. Scegliere bagnoschiuma e detergente adatti

Per  mantenere la pelle con il giusto grado di idratazione, anche la scelta di bagnoschiuma e detergente viso è importante: devono essere delicati sulla pelle e ad azione nutriente.

4. Usare creme colorate o prolungatori di abbronzatura

Esistono in commercio moltissimi doposole che hanno anche la funzione di proteggere e prolungare l’abbronzatura. In alternativa si può aggiungere qualche goccia di abbronzante alla normale crema o acquistarne una specifica con questa azione così da dare un piccolo sostegno al nostro colorito.

5. Fare lo scrub!

Ebbene si, è l’ eterno dubbio che tutti ci poniamo, ma lo scrub va fatto! Sceglietene uno non troppo aggressivo e successivamente applicate una crema idratante, ma vi assicuro che la vostra pelle ringrazierà. La aiuterete ad eliminare in maniera uniforme le cellule morte e a darle nuova vitalità.

doccia scrub mantenere tintarella

6. Scegliere il giusto abbigliamento

Ebbene si, anche l'abbigliamento fa la sua parte. Gli indumenti aderenti tendono a sfregare la pelle stimolandone la screpolatura. La scelta del colore bianco crea l’illusione di un' abbronzatura più accentuata. A voi le conclusioni ;-)

Ricordate inoltre che così come è meglio evitare sfregamenti con i vestiti, lo stesso vale con l’ asciugamano all’ uscita dalla doccia: dunque tamponare e non sfregare!

7. Scegliere il giusto make-up

Anche i colori scelti per il make-up possono esserci amici o nemici del colorito. Per dare la magica illusione di un’abbronzatura più intensa scegliere ombretti chiari e rossetti shine. Inoltre non esagerare con tutti quei prodotti che non permettono alla pelle di respirare bene, come ad esempio i profumi.

8. Alimentazione

Un altro elemento molto importante per mantenere la tintarella anche dopo le vacanze è il beta-carotene, un precursore della vitamina A che agisce dall’ interno del nostro organismo stimolando l' abbronzatura. Abbondate quindi non solo di carote, come è comunemente noto, ma anche di pomodori, peperoni, mango, melone, albicocche, anguria e tutti i cibi giallo/arancioni… attenzione però a non fatevi ingannare, è presente anche in alcune verdure a foglia verde come spinaci, rucola e broccoli.

Un valido aiuto arriva anche dai cibi contenenti vitamina C che aumentano le difese naturali non solo del nostro organismo ma anche della nostra pelle, regolando la produzione di melanina, da cui dipende appunto il colorito.

9. Bere tanto

Altro punto apparentemente scontato ma importantissimo. Bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno è indispensabile per il nostro organismo e anche per la salute e l’ idratazione profonda della nostra pelle, dunque mantenere sempre le buoni abitudini.

10. Il sole

Chiudiamo col dire che anche solo 20 minuti al giorno trascorsi al sole aiutano a mantenere il colorito. Quindi passare ad esempio la pausa pranzo all’ aperto vi aiuterà a mantenere viso e braccia dorati. E se non è possibile farlo tutti i giorni, approfittate dei pochi momenti che vi sono concessi, saranno sempre meglio di niente.

Ecco svelati i trucchi più semplici per mantenere la tintarella anche dopo le vacanze. Voi riuscite a metterli in pratica tutti o per mancanza di tempo/pigrizia, ne trascurate alcuni?

----------

I PRODOTTI A.KOMOREBI CONSIGLIATI:


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione